nuovo bando in Basilicata

nuovo bando in Basilicata

Ecco una nuova concezione rivolta all'abitare che contempli non solo le politiche per la casa e di nuove tecniche di costruzione, ma anche che consideri un nuovo modello di soddisfazione dei fabbisogni sociali su scala locale, attraverso un programma di recupero e razionalizzazione degli alloggi sociali di risulta.

basilicata nel sociale

 Il fine ultimo dell'Avviso pubblico per la presentazione e relativa selezione di progetti innovativi di contrasto al disagio abitativo, presentato questa mattina nella sala Verrastro della Regione Basilicata e pubblicato sul BUR del 01 Aprile 2018, n.15 (DGR n. 200 del 9 marzo 2018). Il Progetto può contare su una dotazione finanziaria pari a oltre 12,105 milioni di euro di cui € 11.700.000,00 a valere sull’Asse VII - Azione 9B.9-4.1 del PO FESR Basilicata 2014-2020 e € 405.000,00 a valere sull’Asse 2 O.S. 9.7 Azione 9.7.1 del PO FSE Basilicata. Ciascun Comune, indipendentemente dalla titolarità delle operazioni ammesse a finanziamento (Comune o ATER), avrà la possibilità di usufruire di un importo concedibile sul FESR non superiore a € 1.300.000,00 e sul FSE non superiore a € 45.000,00. Nel complesso potranno essere realizzati circa 200 alloggi con due tipologie differenti di canone: alloggi sociali in locazione permanente “a canone sociale” per incentivare la mobilità attraverso l’offerta di soluzioni abitative confacenti alla domanda diversificata dei nuclei familiari e contribuire a migliorare la gestione del patrimonio residenziale pubblico da parte degli enti proprietari; alloggi sociali in locazione “a canone concordato” per migliorare l’integrazione di specifici soggetti-target con fragilità sociali (giovani coppie, anziani, famiglie monoparentali, separati, studenti fuori sede, immigrati, lavoratori fuori sede), anche per l’utilizzo temporaneo atto a conciliare le esigenze famiglia-lavoro.

credit: guidaedilizia